HOME
SST 1904 - ARCHIVIO NEWS
Ottobre Novembre Dicembre 2008
Indietro

Archivio NEWS - Ottobre Novembre Dicembre 2008   ARCHIVIO NEWS  

Home Page 15.12.2008 Inizio Pagina
2 dicembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di DICEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.



Home Page 15.12.2008 Inizio Pagina
2 dicembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di DICEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.



Home Page 04.12.2008 Inizio Pagina
2 dicembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di DICEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.



Home Page 27.11.2008 Inizio Pagina
Sabato 6 Dicembre - Lunedi' 8 Dicembre 2008
CAMPIONATO ITALIANO INDIVIDUALE
Ottavi di Finale (TS)
Campionato Italiano Individuale - Ottavi di Finale (TS)
Tempo di gioco: 90 minuti + 30" per mossa di tempo a giocatore per finire la partita.
Nella paginetta suggerita trovate il bando con tutti i dettagli.
1° TURNO: Sabato 6 Dicembre - ore 15:00
Sede di gioco: Centro Commerciale TORRI D'EUROPA

Home Page 26.11.2008 Inizio Pagina
SCUOLA   DI   SCACCHI   SST1904:
Corso di Scacchi !!!!
ATTENZIONE!!   Venerdi' 5 dicembre il nuovo
CORSO D'AVVIAMENTO ALLA PRATICA DEL GIOCO;
piu' precisamente, ci sara' come d'obbligo la presentazione del corso seguita dalla prima lezione. Tutti gli interessati sono invitati senza impegno a partecipare, a questo primo appuntamento in modo da poter chiedere anche eventuali chiarimenti sul corso stesso.
Il corso sara' tenuto dal sig. Aldo Seleni iscritto all'albo degli istruttori della FSI-CONI.
Durata del corso: DICEMBRE 2008-FEBBRAIO 2009.
Nella paginetta suggerita, trovate il bando del corso, le date delle lezioni, come iscriversi, come partecipare e dove chiedere eventualmente ulteriori informazioni.

Home Page 26.11.2008 Inizio Pagina
'IL PICCOLO' - Sabato 22 novembre 2008
Corso Di Scacchi.
     Corso Di Scacchi.
La Scacchistica Triestina organizza un corso in 8 lezioni a partire da venerdì 5 Dicembre, lezione di presentazione, con l'orario 18:00-19:30. Verranno impartite nozioni fondamentali su strategia, aperture, centro partita, finali e distribuite delle dispense. Prerequisito richiesto è quello di avere dimestichezza col movimento dei pezzi. Maggiori dettagli al 3408965978, sul sito www.sst1904.com o all’Email informazioni[at]sst1904.com.
     Bobby Fischer.
Nessuno discute le grandi qualità scacchistiche di Bobby Fischer il campione che ha dato grandissima visibilità a questa disciplina. Il libro russo "La creatività negli scacchi" comincia con una delle gemme di Fischer. Invece il suo carattere é stato descritto come decisamente poco affabile, comunque ci sono state anche testimonianze che lo presentavano come una persona molto gentile ed altruista. Un periodo è stato ospite a Budapest presso la famiglia di Judith Polgar (la più forte scacchista di tutti i tempi) ed ecco la testimonianza della sorella Susan (ex mondiale femminile): "Bobby era una persona squisita, perfino aiutava mia madre in cucina!" e poi ridacchiando "bastava evitare certi argomenti!". Durante un torneo il futuro mondiale Mikhail Tal si ammalò e fu ricoverato. Espresse il suo disappunto in quanto nessuno della delegazione sovietica si recò a trovarlo e l’unico che lo fece fu proprio il suo rivale Bobby Fischer. Il M.I. croato Mario Bertok che aveva giocato con lui quattro volte sempre perdendo, mi disse che Fischer con gli scacchisti era sempre gentilissimo, il fatto è che i giornalisti, sapendo i suoi punti deboli, riuscivano sempre a provocarlo così poi avevano cosa scrivere! Recentemente l’arbitro Andrea Corsi ha parlato col suo rivale Spassky e gli chiese di Fischer. La risposta di Boris fu disarmante "Bobby non era un amico per me, ma un fratello!". Detto dall’uomo che aveva perso il titolo mondiale a causa sua e che di conseguenza aveva avuto critiche e rogne in Unione Sovietica é significativo!
Aldo SELENI
Società Scacchistica Triestina

Home Page 26.11.2008 Inizio Pagina
'IL PICCOLO' - Sabato 8 novembre 2008
Le Donne degli scacchisti..
     Le Donne degli scacchisti.
Il pezzo più forte sulla scacchiera è la Donna. E’ così anche per le donne nella vita degli scacchisti? Per l’ex campione mondiale Anatoli Karpov sicuramente è così: l’architetto che ha curato la ristrutturazione della sua casa a Mosca mi ha detto che sui lavori da fare Anatoli non è riuscito a mettere parola, ha deciso tutto sua moglie! Un altro tipetto doveva essere Rona, la moglie di un altro mondiale, Tigran Petrosian. Quando nel 1971 fu sconfitto da Fischer, Rona si avvicinò al suo allenatore, il GM Suetin, e gli assestò due sonori ceffoni! Un’altra volta telefonò alla moglie di Korchnoj per avvisarla che le erano cresciuti due bozzi sulla fronte... Un altro campione mondiale, Boris Spassky, sembrava essere meno malleabile (infatti si è sposato tre volte). Parlando della sua prima moglie disse che la loro relazione assomigliava a quella di due alfieri contrari. Negli scacchi è fondamentale saper valutare esattamente la posizione dei pezzi sulla scacchiera. A Spassky fu chiesto se preferiva la donna a letto o sulla scacchiera e la sua risposta fu "Dipende dalla posizione!". Il cubano José Capablanca aveva fama di essere un impenitente donnaiolo. Nel film russo del 1925 "La febbre degli scacchi" dove interpreta se stesso, si narra un episodio accaduto durante un torneo a Mosca. Un appassionato di scacchi, durante questo torneo, trascura la ragazza. Egli si reca alla sala del torneo per vedere i mitici campioni presenti. Nel frattempo Capablanca incontra casualmente la ragazza molto abbattuta e si offre subito di consolarla, così il giovane rimarrà deluso per l’assenza del cubano in tutt’altre faccende affaccendato... Una sera Capablanca ed il successivo mondiale Alexander Alechine erano a teatro: ad un certo punto il cubano disse: "Ehi, hai visto quella ballerina francese?" e la risposta dell’assorto russo fu "No, no, penso che domani non giocherò l’apertura francese, penso che contro il mio avversario sia più adatta la siciliana!".
Aldo SELENI
Società Scacchistica Triestina

Home Page 01.12.2008 Inizio Pagina
Mercoledì 10 17 Dicembre 2008 - Mercoledi' 18 Febbraio 2009
TORNEO SOCIALE D'AUTUNNO
Ricordando CARLO PAULETTI (X Edizione)
Torneo Sociale d'Autunno
Tempo di gioco: 40 minuti "Quick Play Finish"
Nella paginetta suggerita trovate il bando con tutti i dettagli.
1° TURNO: Mercoledì 10 17 Dicembre - ore 17:45 chiusura iscrizioni. Inizio ore 18:00.
Sede di gioco: Caffe' Mario's Bar - Piazza Vittorio Veneto, 2 - Trieste

Home Page 25.11.2008 Inizio Pagina
Torneo Gastronomico 2008 Trieste, 14 dicembre 2008 sede di gioco:
Centro Commerciale TORRI D'EUROPA
TORNEO
GASTRONOMICO   2008

Semilampo Internazionale Individuale
Domenica 14 dicembre presso il "Centro Commerciale TORRI D'EUROPA" si disputera' il consueto 'Torneo Semilampo Gastronomico' di fine anno. Premi quindi di natura gastronomica per tutti i partecipanti per un valore di oltre 1500€.
Dato il numero massimo di partecipanti, fissato a 90, si consiglia
la PREISCRIZIONE ON-LINE a questa manifestazione.
Trieste, domenica 14 dicembre 2008 - Sede: Centro Commerciale TORRI D'EUROPA
15' a giocatore per finire la partita - Chiusura iscrizioni ore: 09:45 - Primo turno ore 09:50

Home Page 19.11.2008 Inizio Pagina
2 dicembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di DICEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.


Home Page 19.11.2008 Inizio Pagina
4 novembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di NOVEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.


Home Page 29.10.2008 Inizio Pagina
4 novembre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di NOVEMBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.


Home Page 21.10.2008 Inizio Pagina
'IL PICCOLO' - Sabato 11 ottobre 2008
Guerra e scacchi.
     Guerra e scacchi.
Il gioco degli scacchi è evidentemente una simulazione della guerra, non per niente agli inizi raffigurava l’esercito indiano. Quello che noi chiamiamo Alfiere non era altro che l’elefante. E’ quindi logico che parecchi militari abbiano amato questo gioco. Il più noto è indiscutibilmente Napoleone: sembra non giocasse molto bene ma nessuno osava farglielo notare né vincere con lui, infatti si era fatta la fama di essere un pessimo perdente e di avere un gran brutto carattere quando perdeva... Quando perse col celebre robot di Maelzel (che in realtà all’interno aveva un abile giocatore di piccolissima statura) gettò tutti i pezzi a terra. C’era una sola persona che non lo temeva e lo batteva regolarmente: il famigerato Ministro degli Esteri Talleyrand. Forse per questo Napoleone disse che Talleyrand era una calza di seta piena di letame! George Washington stava preparando l’attacco agli inglesi per il giorno 26 Dicembre 1776. Un inglese mandò suo figlio con un messaggio dove si avvisava il generale Rall di questi preparativi, ma quest’ultimo impegnato in una partita a scacchi mise il foglio in tasca senza leggerlo e se ne dimenticò. Il giorno dopo i ribelli attazccarono ed il generale Rall fu ucciso: nella sua tasca c’era ancora il foglio non letto. Fu la prima grande battaglia vinta dagli Americani.
     Lo sfortunato ammiraglio Byng (non avendo conquistato Minorca nel 1756 fu ammazzato “per incoraggiare gli altri”) fu sconfitto da un avversario dal nome impegnativo: Don Scipione del Grotto dell’Accademia di Napoli. Il Generale Confederato Robert E. Lee si portava sempre dietro una scacchiera da viaggio; anche il Nordista Generale Mc Lellan giocava. In tempi più recenti giocava il Generale Inglese Montgomery , il vincitore di El Alamein ma alcune male lingue hanno dichiarato che abbandonò il gioco quando fu sconfitto dal figlio di nove anni.... Sicuramente il più forte giocatore di scacchi fra i militari fu il tedesco Klaus Junge. Nato il primo Gennaio 1924 raggiunse a diciotto anni un altissimo livello di gioco come dimostrano il torneo di Salisburgo 1942 dove giunse secondo battendo il campione del mondo Aljechin ed il vicecampione Bogoljubow ed il torneo di Amburgo dove arrivò primo davanti ad Aljechin. Fu l’ultimo suo torneo: arruolato nel 1943 morì in combattimento ad Amburgo il 17 Aprile 1945 a pochi giorni dalla fine della guerra. Aveva 21 anni ed il mondo aveva perso un grande campione. Ecco una sua partita giocata a Lubecca nel 1939 a quindici anni:
Braasch - Klaus Junge Lubecca 1939
1. d4 d5 2. Cf3 e6 3. Af4 Cf6 4. e3 c5 5. c3 Cc6 6. Ad3 Ad6 7. Ag5 O-O 8. Cbd2 e5 9. e4 cxd4 10. cxd4 exd4 11. a3 h612. Ah4 Ce5 13. Cxe5 Axe5 14. Cf3 dxe4 15. Axe4 Te8 16. Cxe5 Da5+ 17. Rf1 Cxe4 18. Cc4 Db5 19. b3 Ae6 20. Dd3 Dxb3 21. Dxb3 Axc4+ 22. Dxc4 Cd2+ 23. Rg1 Cxc4 24. f3 Te2 25. Af2 d3 26. g4 d2 27. Rg2 Ce3+ 28. Rg3 d1=D 0-1
Vediamo una partita giocata da Madame de Remusat e Napoleone a Parigi nel 1802 anche se non c’è la certezza che sia vera:
1. e4 Cc6 2. d3 Cc6 3. f4 e5 4. fxe5 Cxe5 5. Cc3 Cfg4 6. d4 Dh4 + 7. g3 Df6 8. Ch3 Cf3 + 9. Ree2 Cxd4+ 10. Red3 Ce5 + 11. Rexd4 Ac5 + 12. Rexc5 Db6 + 13. Red5 Dd6 matto.
Aldo SELENI
Società Scacchistica Triestina

Home Page 21.10.2008 Inizio Pagina
'IL PICCOLO' - Sabato 27 settembre 2008
Festival Internazionale 2008.
     Festival Internazionale 2008.
Si è conclusa sul classico filo di lana l’edizione 2008 del Festival cui hanno partecipato giocatori da quattro continenti: le premiazioni erano previste per le quindici, ma la partita decisiva è terminata appena alle quindici e dieci dopo cinque ore e quaranta minuti di gioco per 124 mosse! (per dare un’idea si può dire che mediamente una partita equilibrata può durare fra le tre e quattro ore per una cinquantina di mosse). Il trentacinquenne Grande Maestro Sergej Tiviakov (ex campione mondiale under 18 e under 20 ed attuale campione d’Europa) ha vinto il torneo secondo pronostico, ma ha dovute sudare le tradizionali sette camicie prima di piegare la accanita resistenza del GM serbo Sinisa Drazic.
     Al secondo posto il Maestro Internazionale croato Marin Bosiocic di 20 anni, che ha anche ottenuto il titolo di Grande Maestro. Al terzo e quarto posto altri due ventenni, il GM sloveno Luka Lenic (che fra l’altro è il rinforzo straniero della squadra triestina) ed il GM ungherese Viktor Erdos. Al quinto posto il GM croato Mladen Palac. Primo fra gli italiani il MI Michelangelo Scalcione al quindicesimo posto ed al diciottesimo, primo fra i triestini, il FM Diego Cherin.
     Il quattordicenne indiano Srinath Naranayan (ex campione mondiale under 12) piazzatosi al settimo posto, ha ottenuto il titolo di Maestro Internazionale. Da ricordare anche l’undicesimo posto del Maestro Internazionale zambiano Amon Simutowe, terzo giocatore dell’Africa (i primi due sono egiziani).      Il torneo B ha visto la vittoria dell’italiano di origini rumene Gheorghe Panican, seguito da Massimo Varini che ha vinto una grande partita secondo il suo stile con un brillantissimo sacrificio di Regina. Al terzo posto lo sloveno Miha Vidic. Simpaticissima partecipazione al torneo anche di quattro giovanissimi (dai 9 agli 11 anni), che si sono presi lo sfizio di sconfiggere ben più attempati giocatori. Le sorelle Santeramo di Barletta (Cristina ed Alessia attuale campionessa femminile under 10), la promessa triestina Alberto Jurissevich e la slovena Veronika Franca.
     Ecco una bella partita dove il giovanissimo Srinath Naranayan sconfigge il Grande Maestro croato Nenad Fercec (col quale Trieste ha ottimi rapporti in quanto ha giocato nella nostra squadra e viene spesso qui a tenere corsi avanzati). Srinath ha il Bianco:
1. e4 c5 2. Cf3 d6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 a6 6.Ac4 e6 7. Ab3 Cbd7 8. Ag5 b5 9. De2 b4 10. Cd5 ! exd5 11. Cc6 Db6 12. exd5 + Ce5 13. Aa4 Ad7 14. f4 Cxd5 15. Cxe5 dxe5 16. Axd7+ Rexd7 17. 000 f6 18. Txd5 + Rec7 19 Ah4 exf4 20. Af2 Dc6 21. Dd3 Tc8 22. Dd4 Te8 23. Td1 Ae7 24. Td7+ Rec8 25. Da7 ed il nero abbandona perchè il matto è imparabile. Un ottima partita del giovane indiano che, curiosamente, è nato nella stessa città di Anand Viswanathan l’attuale campione del mondo. Forse abbiamo visto all’opera un futuro campione del mondo.
     La sera del 2 settembre si è giocato un torneo lampo con 56 partecipanti, così anche gli appassionati locali hanno avuto l’occasione di giocare con giocatori di grande livello. La classifica: 1) Viktor Erdos (Ungheria), 2) Mladen Palac (Croazia), 3) Amon Simutowe (Zambia), 4) Luka Lenic (Slovenia), 5) Nenad Fercec (Croazia). Primo degli italiani il Maestro Internazionale Roberto Mogranzini al nono posto.
Aldo SELENI
Società Scacchistica Triestina

FESTIVAL 2008 - COMUNICATO STAMPA – 8 settembre 2008.
     COMUNICATO STAMPA – 8 settembre 2008.
Cominciamo subito dal finale thrilling: il grande maestro Sergei Tiviakov ha vinto, bissando il successo dell’edizione 2007, il decimo Festival Internazionale Scacchistico di Trieste. Per il giocatore russo ma naturalizzato olandese, favorito della vigilia dall’alto dei suoi 2645 punti Elo, il torneo si è però maledettamente complicato all’ultimo turno quando ha dovuto sfoderare artigli e classe per ridurre alla resa il GM serbo Sinisa Drazic in un’estenuante maratona durata sei ore e addirittura 124 mosse! E tutto questo perché il suo diretto avversario, il maestro internazionale croato Marin Bosiocic, aveva già sconfitto la rivelazione del torneo, il quattordicenne maestro indiano Srinath Narayanaan, al termine di uno scontro dai toni altamente drammatici; perché, se Narayanaan aveva bisogno del punto per conquistare la sua prima norma di Grande Maestro (la prima norma di Maestro Internazionale gli era già in saccoccia) a Bosiocic dal canto suo occorreva perlomeno la patta per conquistare la terza e definitiva norma allo stesso titolo. E così Tiviakov, che pure qualche giorno prima aveva sconfitto Bosiocic nello scontro diretto, si è trovato costretto a forzare la vittoria per difendere in extremis il “suo” torneo.
     Tutto questo accadeva domenica mattina, nelle sale adiacenti l’Hotel Filoxenia in Riva Tre Novembre, durante il nono e conclusivo turno del 10° Festival Internazionale Scacchistico di Trieste. Alla manifestazione, organizzata come ogni anno dalla Società Scacchistica Triestina 1904 con il contributo della regione Autonoma FVG e con il Patrocinio della Provincia e del Comune di Trieste - in collaborazione con le Assicurazioni Generali e con l’Associazione Libero e Zora Polojaz – hanno partecipato 87 scacchisti (42 al Torneo Master e 45 al Torneo B) in rappresentanza di tredici paesi e di ben quattro continenti (Austria, Croazia, Ecuador, Finlandia, Germania, India, Olanda, Romania, Serbia, Slovenia, Ungheria, Zambia e naturalmente Italia).
     Al torneo Master, iniziato domenica 31 agosto con la presenza di 7 GM e di 8 MI, hanno aderito i vincitori dei tre tornei appena conclusi sabato 30 agosto: Sergei Tiviakov, vincitore a Bratto, il ventunenne Viktor Erdos, primo a Porto San Giorgio, e il ventenne Luka Lenic, trionfatore nel campionato sloveno. Scorrendo la classifica finale, dietro alla già citata accoppiata Tiviakov e Bosiocic, accomunati a 7/9 ma classificati nell’ordine dallo spareggio tecnico, troviamo un poker di giocatori a quota 6: il GM sloveno Luka Lenic, il GM ungherese Viktor Erdos (incappato in una sconfitta contro Drazic al penultimo turno), il GM croato Mladen Palac (controfavorito dal gioco preciso, ma troppo rinunciatario per ambire al vertice) e il fin troppo combattivo GM croato Nenad Fercec, “due volte nella polvere ma cinque volte sull’altar!”, poi vincitore assieme a Drazic del Premio speciale della C.E.I. (Central European Initiative). A 5,5 punti il MF indiano Srinath Narayanaan del quale abbiamo già parlato (e del quale soprattutto sentiremo ancora – e tanto – parlare!) il GM serbo Sinisa Drazic, il GM croato Bogdan Lalic, il MI ungherese Tamas Banusz, l’ospite Amon Simutowe (proveniente dallo Zambia e terzo giocatore d’Africa), il veterano MI croato Josip Rukavina (pochi ricordano che nel lontano 1973, all’interzonale di Leningrado, riportò gli scalpi di... Viktor Korchnoi e Mikhail Tal!) e il giovane tedesco Evgeny Degtiarev. Un po’ sottotono gli italiani, con i migliori terminati nel gruppo a 5 punti: quindicesimo Michelangelo Scalcione, in corsa fino all’ultimo turno per la norma di MI e vincitore della speciale targa “Massimiliano Romi” per la partita più bella, diciassettesimo Roberto Mogranzini e diciottesimo Diego Cherin, primo dei triestini.
     Nel torneo B vittoria con 7,5 punti del rumeno trapiantato in Italia Gheorghe Panican davanti al triestino Massimo Varini (altamente spettacolare la sua vittoria contro Giorgio Gioulis) e allo sloveno Miha Vidic, entrambi a quota 7.
     Nel torneo lampo (5 minuti a testa) disputato martedì 2 settembre vittoria di Viktor Erdos (8/9) in un campo di 56 partecipanti (6 GM e 9 MI per 9 nazioni) nei confronti di Mladen Palac (7/9) e di Amon Simutowe, Luka Lenic, Nenad Fercec, Leon Mazi e Robert Loncar (6,5/9).
     Ottimo l’afflusso quotidiano di visitatori, appassionati e anche curiosi occasionali, e rimarchevole la visitazione del sito Internet della società Scacchistica Triestina, stimabile ogni giorno in qualche migliaio di utenti, aggiornato praticamente in tempo reale con risultati, classifiche e partite.
Dario RUSSO
Società Scacchistica Triestina

FESTIVAL 2008 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA.
     RELAZIONE ILLUSTRATIVA.
Si è disputata nella settimana dal 31 agosto al 7 settembre 2008, nei saloni adiacenti l’Hotel Filoxenia in Riva Tre Novembre, la decima edizione del Festival Internazionale Scacchistico di Trieste. Vi hanno partecipato 87 scacchisti – 42 al torneo Master (Elo minimo 1900) e 45 al Torneo B (Elo massimo 2100) – fra i quali 7 Grandi Maestri e 8 Maestri Internazionali oltre a svariati Maestri Fide e Candidati Maestri in rappresentanza di 13 nazioni e di ben 4 continenti (Austria, Croazia, Ecuador, Finlandia, Germania, India, Olanda, Romania, Serbia, Slovenia, Ungheria, Zambia e naturalmente Italia). Tutto ciò a conforto dell’ambizioso progetto degli organizzatori, cioè di innalzare il livello del torneo fino a renderlo un “evento scacchistico” di risonanza europea, nella convinzione che la città di Trieste – con la sua ubicazione geografica, così a contatto con i paesi dell’Est, da sempre fucina di scacchisti di rilievo – sia la città italiana più indicata per ospitarlo.
     La manifestazione è stata seguita con attenzione dai media televisivi (RaiTre, Telequattro e AntennaTre) e cartacei (Il Piccolo, il Primorski Dnevnik e riviste specializzate) che hanno puntualmente riportato ampi servizi, e attraverso Internet (dove l’aggiornamento di risultati e partite è avvenuto praticamente in tempo reale), con una visitazione di qualche migliaio di utenti al giorno. Inoltre la collaudata centralità della sede ha favorito l’afflusso quotidiano di numerosi appassionati e curiosi, che hanno potuto apprezzare la spettacolarità per certi versi insospettabile degli scacchi dal vivo.
     Il torneo Master è stato caratterizzato da un emozionante finale: al favorito Sergei Tiviakov, russo-olandese (fra i migliori giocatori al mondo) già trionfatore l’anno scorso e freschissimo vincitore del prestigioso Festival di Bratto, sono occorse più di sei ore di battaglia e qualcosa come 124 mosse per ridurre alla resa il GM serbo Sinisa Drazic e respingere così sul filo di lana l’attacco portatogli proprio all’ultimo turno dal giovane MI croato Marin Bosiocic che, pur sconfitto nello scontro diretto, si è classificato secondo ed è divenuto Grande Maestro in virtù della prestazione triestina. Dietro questa coppia, che ha concluso con 7 punti, un quartetto di Grandi Maestri a quota 6: il ventenne sloveno Luka Lenic, recente vincitore del campionato assoluto di Slovenia, l’ungherese Viktor Erdos, pure ventenne, che il giorno prima di arrivare a Trieste aveva vinto in quel di Porto San Giorgio, e i veterani croati Mladen Palac e Nenad Fercec. Al settimo posto, primo del gruppo a 5,5 punti, il quattordicenne indiano Srinath Narayanaan: un giovanissimo del quale sentiremo ancora – e tanto – parlare. A Trieste ha fatto passare brutti momenti a giocatori ben più titolati di lui e alla fine ha conseguito la terza e definitiva norma per il titolo di Maestro Internazionale, mancando per un soffio quella di Grande Maestro. Simpatica presenza anche il MI zambiano Amon Simutowe, terzo assoluto nella classifica dei giocatori africani. Michelangelo Scalcione (vincitore del premio per la partita più bella), Roberto Mogranzini e Diego Cherin i migliori degli italiani, che hanno concluso nel gruppo a 5 punti. Nel torneo B vittoria con 7,5 punti del rumeno trapiantato in Italia Gheorghe Panican davanti al triestino Massimo Varini e allo sloveno Miha Vidic, entrambi a quota 7.
     Quattro gli arbitri impegnati (anche negli scacchi occorrono come in qualsiasi altro sport), un manipolo capitanato dall’Arbitro Internazionale signora Franca Dapiran che ha più volte rappresentato l’Italia alle Olimpiadi Scacchistiche, e comprendente anche Fabio Cascone, Andrea Corsi e Dario Russo.
     Il torneo è stato organizzato dalla Società Scacchistica Triestina 1904 con il contributo delle Assicurazioni Generali e della Fondazione Libero e Zora Polojaz, con il sostegno della Regione Autonoma F.V.G. e della Direzione Centrale Attività Produttive - Turismo, con il patrocinio della Provincia di Trieste e del Comune di Trieste e con la concreta collaborazione di altri enti privati, in particolare le Iniziative Culturali – Fondazione CRTrieste – che hanno concesso ospitalità – e la Comunità Greco-Orientale. Un premio speciale offerto dalla C.E.I. (Central European Initiative), è stato riservato ai giocatori di paesi europei non appartenenti alla Comunità Europea. La manifestazione è stata pubblicizzata, oltre che con i mezzi mediatici già descritti sopra, anche per mezzo di locandine, depliant illustrativi e cartoncini bando (vedi allegati) e numerose inserzioni pubblicitarie sulla rivista Torre e Cavallo – la più seguita fra gli scacchisti - tutti riportanti in bella evidenza il logo degli Enti che hanno collaborato alla realizzazione.
     Gli eventi collaterali si sono iniziati il giorno di Ferragosto con il Torneo lampo intitolato “…aspettando il Festival!” e disputato presso il Circolo A.R.A.C. nel comprensorio del Giardino Pubblico di Trieste, che ha visto la partecipazione di 34 scacchisti, e si sono concluse il giorno 2 settembre con il ben più importante Torneo Lampo Internazionale (56 giocatori fra cui 6 GM e 9 MI) vinto da Viktor Erdos (8 su 9) nei confronti di Mladen Palac e Amon Simutowe.

Home Page 21.10.2008 Inizio Pagina
'IL PICCOLO' - Sabato 13 settembre 2008
Scacchi e letteratura.
     Scacchi e letteratura.
Gli scacchi hanno spesso ispirato anche autori di fantascienza, orrore gialli. Nella fantascienza il più noto romanzo è “La scacchiera” di John Brunner, un vero cult per gli appassionati: è costruito sulla base di una vera partita. Citiamo anche: “Incubo a 64 caselle” di Fritz Leiber, “Pianeta Morphy”di Adrian Rogoz e “Scacco Matto!” del dissacrante Robert Sheckley. Nella letteratura dell’orrore non ci sono tanti esempi, eppure il Conte Dracula con tutto il tempo che ha a disposizione potrebbe essere un ottimo giocatore! Negli anni sessanta usciva un periodico ( KKK i classici dell’orrore) famoso soprattutto per le copertine con procaci donnine dagli abiti semi strappati inseguite da vampiri, licantropi od altri buontemponi abitatori delle tenebre. Ricordiamo a titolo di curiosità il romanzo “Scacchi umani” di R.C. Perez dalla trama alquanto trash. Moltissimi scacchi nella letteratura gialla e noir. Ricordiamo che Humphrey Bogart l’attore simbolo del cinema noir era un ottimo giocatore del livello di un Candidato Maestro! Scacchi nei romanzi di Agatha Christie, Raymond Chandler, Arthur Conan Doyle (Sherlock Holmes), Ellery Queen, Isaac Asimov ( più noto come scrittore di fantascienza).
     Durante il recente Festival Internazionale c’è stata la presentazione dell’antologia “GialloScacchi - racconti di sangue e di mistero” per le edizioni Ediscere di Valerio Luciani. Trentuno racconti in cui vi sorprenderà il numero di punti di vista con cui gli scacchi sono stati sfruttati. Tra gli altri, la storia del famoso automa il "Turco" e addirittura i redivivi Hitler e Che Guevara. Era presente uno degli autori, l’eclettica scrittrice triestina Elena Vesnaver: il suo noto personaggio, l’investigatrice Sonia Leibowitz, nell’azzeccato racconto “Il matto di Blackburne” (un inglese del 1800 soprannominato “la morte nera”) trae spunto da una celebre partita dello stesso per smascherare l’assassino.
Aldo SELENI
Società Scacchistica Triestina

Home Page 20.10.2008 Inizio Pagina
Assemblea Ordinaria Societa' Scacchistica Triestina 1904 - SEDE
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA STRAORDINARIA dei SOCI
MARTEDI 21 OTTOBRE 2008 ORE 18.00 IN PRIMA CONVOCAZIONE
MERCOLEDI 22 OTTOBRE 2008
ALLE ORE 18.00 IN SECONDA CONVOCAZIONE
presso il Caffè Mario’s Bar Piazza V. Veneto 3/b Trieste,
con il seguente ordine del giorno:
Assemblea Ordinaria
  1. Elezioni del Presidente e Segretario dell’Assemblea.
  2. Risultato del referendum orientativo.
  3. Conferma della sede sociale SST presso il Caffè Mario’s Bar
    o altre sedi suggerite/consigliate dai soci.
  4. Formazione di un gruppo scacchistico iscritto al DLF.
  5. Formazione del Consiglio Direttivo per il biennio 2009-2010.
  6. Comunicato all’Assemblea sull’adesione al CIS 2009.
  7. Varie ed eventuali.

Home Page 11.10.2008 Inizio Pagina
7 ottobre 2008 - ore 20:00
QUESTO MESE ALLE TORRI D'EUROPA !!!
MARATONA LAMPO 2008 - Torneo di OTTOBRE

La SST1904 organizza la MARATONA LAMPO 2008
QUESTO MESE PRESSO LE TORRI D'EUROPA !!!

Nella paginetta suggerita trovate il BANDO DEL TORNEO ed IL REGOLAMENTO.



Archivio NEWS - Ottobre Novembre Dicembre 2008   ARCHIVIO NEWS  

HOME
Torna all'inizio della pagina
Rev. 15.Dic.2008

Indietro